Il P2P lending continua a essere scelto da un numero crescente di persone per finanziare i propri progetti di business o privati. In questo blog abbiamo visto cos’è e come funziona, ma soprattutto quali sono i vantaggi del lending crowdfunding , ma quello che vorremmo offrirvi in questo momento è una vera e propria guida che, con un approccio del tutto consulenziale, vi aiuterà a capire se e come ricorrere con successo al P2P lending.

Quali sono i requisiti ottimali per ricorrere al P2P lending

Rivolgersi a un servizio di crowdlending significa scegliere uno strumento di finanza alternativa che, anziché servirsi dei tradizionali sistemi di prestiti bancari, fa appello a una comunità di investitori.
Invece di rivolgersi a un istituto di credito, dunque, chi richiede il denaro può essere sostenuto da altre persone che accettano di finanziare il suo progetto.

Questo sistema ha delle regole ben precise e fa per te se:

  • hai una storia creditizia breve o non hai alcuna storia creditizia
  • non sei riuscito ad accedere ai prestiti erogati dai tradizionali istituti di credito per questioni burocratiche o amministrative
  • hai una storia creditizia molto positiva e cerchi dei finanziamenti con tassi vantaggiosi
  • preferisci un approccio maggiormente umano e basato sulla condivisione all’interno di una community.

Le caratteristiche dei prestiti P2P

Il crowdlending cambia notevolmente le carte in tavola per quanto riguarda i prestiti finanziari grazie a diverse caratteristiche:

  • Il P2P lending elimina le istituzioni finanziarie come intermediari: se vuoi chiedere un prestito ma non riesci a qualificarti per riceverlo attraverso gli istituti di credito tradzionali, il peer-to-peer lending ti mette in contatto con persone che possono decidere di investire direttamente nel tuo progetto.
  • La fase di valutazione non impatta sul tuo merito creditizio. Al principio del processo ti verranno chieste solo informazioni generali mentre la parte più sostanziosa della documentazione dovrà essere consegnata solo nel momento in cui la procedura dovesse andare avanti avendo ricevuto un primo feedback positivo.
  • È richiesto un merito creditizio meno importante rispetto ai prestiti bancari: i finanziamenti P2P sono aperti anche a coloro che hanno una storia creditizia breve.
  • La puntualità di restituzione del prestito ti aiuterà a costruire un merito creditizio credibile che ti aiuterà a ricevere anche altri finanziamenti in futuro.

Ma quali sono i passi da fare per richiedere un prestito P2P?

Il processo è molto più semplice e immediato di quello che saresti chiamato ad affrontare rivolgendoti a un istituto di credito tradizionale e si articola sostanzialmente in cinque passi:

1. Scegliere la piattaforma più adatta a te.
Non tutte le piattaforme sono uguali, per capire qual è quella migliore per le tue esigenze ci sono diversi fattori da considerare:

  • Quali sono i requisiti richiesti dalla piattaforma per accedere al credito.
  • Quali sono le fee che andranno a coprire i costi della pratica.
  • Quali sono i termini di restituzione del prestito: è bene scegliere una piattaforma che abbia condizioni sostenibili per te e per la tua attività.
  • Eventuali soglie minime o massime di credito che è possibile richiedere tramite quella piattaforma.
  • Tassi di interesse: una delle variabili più importanti quando si richiede un prestito. È bene comunque tenere presente che il crowdlending ha, di solito, tassi decisamente più bassi rispetto ai prestiti tradizionali.

2. Fai la richiesta online
Ti verranno richieste informazioni sul tuo reddito e sullo scopo del prestito in modo da poter elaborare una proposta su misura per te. Saprai subito se la tua richiesta è idonea e puoi proseguire, in modo da non perdere tempo e avere immediatamente delle risposte chiare.

3. Invia i documenti
Una volta che la richiesta è stata accettata ti verrà chiesto di inviare i tuoi documenti per poter procedere con le pratiche necessarie. Grazie alla semplicità della procedura in pochi giorni la verifica avverrà in pochi giorni e l’esito dell’operazione ti sarà comunicato immediatamente.

4. Apri un conto di pagamento
Per operare attraverso la nostra piattaforma potrai avere la possibilità di aprire un conto di pagamento grazie al quale potrai gestire la tua posizione.

5. Attendi l’erogazione
Se sceglierai Smartika verrà inviata una proposta con determinate condizioni che potrai approvare prima di procedere alla fase conclusiva.
Una volta che tutto sarà approvato e che tu stesso avrai firmato i documenti definitivi non ti resterà che attendere di ricevere il denaro.
La somma ti verrà accreditata nel tempo minimo necessario in base anche all’entità della stessa e potrai cominciare a restituirla in base ai termini concordati.

0 Shares:
You May Also Like