Il p2p lending è una forma di finanziamento alternativa e molto flessibile, nata proprio per sostenere soggetti che rappresentano una risorsa per il tessuto economico e sociale in cui vivono ma che difficilmente trovano appoggio negli interlocutori tradizionali.

Tra questi ci sono gli studenti ma anche le PMI .

Tuttavia i vantaggi di questa risorsa del mondo Fintech sono molti di più di quanto si immagina e riguardano anche la sostenibilità e il futuro del nostro Pianeta.

Il World Bank and the Cambridge Centre for Alternative Finance (CCAF) con base presso  University of Cambridge Judge Business School, infatti, ha pubblicato il report  Funding the Sun – New Paradigms for Financing Off-Grid Solar Companies per esplorare la gamma di soluzioni finanziarie, tradizionali o innovative, che possono supportare il ricorso a fonti energia sostenibili, come quella solare, in modo che il maggior numero possibile di persone abbia finalmente accesso all’elettricità senza pesare sull’ecosistema.

Quali fonti di finanziamento per il settore delle energie alternative

Nel mondo oltre 840 milioni di persone vivono, ancora oggi, senza corrente elettrica, ma la questione energetica si pone per tutti nel momento in cui si pensa che le fonti fossili inquinano la nostra atmosfera creando numerosi problemi al pianeta e a chi lo abita.

La necessità di ricorrere a fonti nuove e rinnovabili, dunque, si fa sempre più impellente e, tra queste, l’energia solare è sicuramente una delle più interessanti.

Secondo il report Off Grid Solar Market Trends Report 2020  by the World Bank Group and GOGLA (the OGS industry association) per una vera rivoluzione energetica che dia a tutti l’accesso all’elettricità e permetta di incentivare gli investimenti in fonti rinnovabili, come, appunto, quella solare, servirebbero dai 6.6 agli 11 miliardi in aggiunta a quelli che si spendono ad oggi.

A questo proposito, sottolinea Rohit Khanna, Manager dell’Assistance Program per il settore energetico (ESMAP) della World Bank, “nel bel mezzo di un periodo storico decisamente sfidante, i tradizionali canali di finanziamento non possono più coprire i bisogni del mercato solare off-grid, per questo si è reso necessario esplorare un’ampia gamma di sistemi di finanziamento Fintech che possano non solo aiutare le aziende a sopravvivere in questa realtà, ma anche a svilupparsi e prosperare”.

Proprio a questo scopo il World Bank and Cambridge Centre for alternative finance ha inserito nel suo report ben 17 strumenti finanziari di diverso tipo che potrebbero essere utilizzati per il settore OGS e ha analizzato, per ognuna, benefici, sfide, condizioni di mercato necessarie e policy e regolamenti.

Perché il lending è la forma di finanziamento giusta per l’energia solare

Il report ha innanzitutto messo in luce i limiti delle tradizionali forme di finanziamento che non riescono a essere abbastanza veloci e reattive per andare incontro alle esigenze dei business model delle aziende che operano nell’off-grid solare.

Il settore OGS presenta sfide finanziarie importanti, a partire da una fisiologica mancanza di liquidità dovuta al ciclo di cash conversion che porta a uno sfasamento tra il momento degli incassi e quello in cui è necessario avere a disposizione il capitale per gli investimenti o anche solo per mantenere il ciclo produttivo.

Proprio per questo un sistema più rapido e flessibile come il p2p lending può essere la risposta giusta.

Inoltre non dobbiamo dimenticare che l’intero off-grid solare è progettato all’interno di un contesto altamente tecnologico e automatizzato, basato sulle nuove tecnologie, esattamente lo stesso in cui è nato il lending crowdfunding.

Per questo il p2p lending ha già, al’interno del settore OGS,  un ruolo determinante che è destinato a crescere d’importanza.

Si tratta di un sistema, infatti, che permette all’off-grid solare di aprirsi anche a finanziatori che hanno a disposizione somme ridotte e che, normalmente, non potrebbero accedere a questo tipo di mercato che, invece, ha così bisogno del loro sostegno.

Oltre al ritorno economico non dobbiamo dimenticare il forte ruolo sociale che il p2p lending ricopre in questi frangenti, permettendo a una platea sempre più ampia di persone di partecipare alla transizione energetica non solo come utenti-consumatori, ma anche come investitori e quindi come attori consapevoli.

Il lending crowdfunding per l’energia solare, dunque, risponde a diverse esigenze diventando sempre più una risorsa imprescindibile per pensare a un futuro di investimento in energie pulite e disinvestimento nelle fonti fossili.

0 Shares:
You May Also Like