Studiare, prendere la laurea o approfondire la propria formazione e le proprie competenze con un master post laurea può rivelarsi molto oneroso, ma coltivare il proprio talento è un’opportunità spesso irrinunciabile.

Proprio per questo, a favore di studenti particolarmente desiderosi di imparare e ampliare le proprie conoscenze, può essere utilizzato il lending crowdfunding, ottima soluzione per finanziare gli studi. 

Il peer-to-peer lending per gli studenti offre interessanti opportunità sia per gli investitori che cercano una rendita stabile, sia per studenti che in cerca di prestiti convenienti per finanziare i propri studi.

Le opportunità del lending per gli studenti e investitori

Il lending crowdfunding per studenti, dunque, è un peer to peer lending focalizzato proprio sulle opportunità offerte a giovani talenti per formarsi adeguatamente e poter mettere le proprie competenze al servizio del mercato del lavoro e della collettività.

A differenza dei consueti sistemi di finanziamento destinati proprio a chi studia, infatti, le piattaforme di crowdlending offrono strumenti finanziari più interessanti e flessibili, che garantiscono maggiori ritorni agli investitori e interessi più bassi a chi riceve il prestito.

Chi presta il denaro può aspettarsi un ritorno in media dell’8% per anno, che è molto al di sopra di quello che si potrebbe ottenere tenendo, ad esempio, i propri risparmi fermi su un conto corrente bancario.

Anche i rischi sono ridotti, grazie alla selezione dei progetti e dei soggetti più affidabili per quanto riguarda la restituzione del prestito.

Per gli studenti la scelta di una piattaforma di lending per richiedere i fondi necessari a finanziare i propri studi significa avere tempi di approvazione più rapidi e una maggiore trasparenza in tutto il processo.

Il valore sociale del lending crowdfunding per studenti

Oltre ai profitti in questo caso è interessante l’impatto che il lending crowdfunding per studenti può avere da un punto di vista sociale.

In un contesto in cui la formazione diventa sempre meno accessibile, a causa di costi alti e difficilmente sostenibili da ragazzi giovani, finanziare gli studi di persone di talento può significare dare un grande contributo allo sviluppo della società nel suo complesso.

Capita sempre più spesso, infatti, che anche studenti meritevoli e volenterosi restino esclusi dall’Università o dai corsi post-laurea perché non riescono a permettersene il costo e le borse di studio, per reddito o per merito, non sempre sono sufficienti a coprire tutte le spese.

Per questo ricorrere a uno strumento flessibile e veloce come il lending crowdfunding può risolvere il problema dei costi e permettere agli studenti di completare in tutta serenità il proprio percorso di studi.

Quanto costa studiare e come il lending crowdfunding può aiutare 

La spesa da sostenere per studiare all’Università o in un corso post-laurea è più alta della semplice retta e va prevista in tutta la sua interezza. Quando ci si iscrive a un corso universitario, infatti, è importante calcolare tutte le voci di costo, in particolare:

– retta universitaria o costo del master
– alloggio per i fuorisede
– costo dei libri e di tutto ciò che serve per studiare, compresi device elettronici, ormai indispensabili
– mancato reddito derivante da un lavoro a tempo pieno che lo studente potrebbe svolgere se non studiasse.

Una volta calcolate tutte le spese, lo studente potrà determinare un budget totale e rivolgersi proprio agli investitori delle piattaforme di crowdlending per coprirlo.

Chi decide di investire il proprio denaro per sponsorizzare l’istruzione di un’altra persona è sicuramente attento alle ricadute sociali delle proprie scelte finanziarie.

Scegliere di sostenere uno studente, infatti, significa scommettere sul suo talento, dargli fiducia ma anche impegnarsi per immettere nel sistema competenze qualificate che possano sostenere lo sviluppo socio-economico del Paese.

0 Shares:
You May Also Like