L’emergenza Covid-19 ha messo a dura prova interi sistemi economici in tutto il mondo e, in Italia, quelle che ne hanno risentito di più sono le PMI.

Storica forza economica e produttiva del nostro Paese, le PMI italiane, definite come imprese attivi con un giro d’affari inferiore ai 50 milioni di euro, impiegano l’82% dei lavoratori e rappresentano il 92% delle imprese attive sul territorio nazionale. (Fonte: Sole 24Ore)

La chiusura forzata e le misure per il rientro a lavoro dopo il Covid, però, hanno messo a dura prova questo fruttuoso ecosistema: secondo la BCE le PMI sono state le più colpite ovunque in Europa, ma soprattutto in Italia. Si registra un calo del 20% nel settore industriale e del 37% nel settore del commercio.

Questo può tradursi, nel medio lungo periodo, in una crisi occupazionale ed economica particolarmente complessa e di difficile risoluzione.

Oltre a misure infrastrutturali necessarie, però, alcuni strumenti di finanza alternativa, come il lending crowdfunding, possono venire in aiuto delle PMI e ridare ossigeno a un settore così fortemente colpito e, allo stesso tempo, così importante.

La mancanza di risposte del sistema creditizio tradizionale

Anche prima che scoppiasse l’emergenza Coronavirus, nelle economie a rapida crescita, solo il 15% delle piccole e medie imprese riusciva ad accedere al credito necessario per potersi sviluppare e contribuire alla creazione di posti di lavoro e allo sviluppo economico generale.

I tradizionali sistemi creditizi, infatti, difficilmente riescono a rispondere efficacemente alla domanda di aziende in rapida crescita, che hanno bisogno di risposte tempestive e non possono attendere dalle sei alle otto settimane per avere un riscontro alla loro richiesta di prestiti.

Fino ad ora la possibilità di accedere ai finanziamenti è stata regolata da un sistema complesso, poco adatto ad aziende in evoluzione, e basato su meriti creditizi difficilmente dimostrabili per una società appena sbarcata sul mercato.

Anche le PMI con una storia, bilanci certificati e proiezioni di crescita a cinque anni, però, fanno fatica a ricorrere ai metodi di finanziamento standard, perché spesso le esigenze sono immediate, soprattutto in periodi di crisi come questo, e dall’ottenimento del finanziamento dipende la sopravvivenza stessa dell’azienda, per cui attendere troppo tempo potrebbe essere deleterio.

Lending crowdfunding: una nuova via di accesso al capitale

Come tutti gli strumenti fintech, il lending crowdfunding trova risposte nuove e vecchi quesiti.
Lo stesso World Economic Forum ritiene che proprio il p2p lending sarà decisivo per la ripresa delle PMI post Covid.

Alla domanda di prestiti da erogare in maniera veloce e trasparente, infatti, il crowdlending risponde con procedure rapide, facili e meno costose in termini sia di tempo che di denaro.

Per superare il problema della mole di documentazione da presentare, di cui spesso le PMI non sono neanche in possesso, le piattaforme di lending crowdfunding ricorrono ad altri strumenti, come l’analisi del cash flow attraverso il conto corrente o dati alternativi che dimostrino la buona salute di una società e il suo effettivo valore sul mercato.

In questo modo si riduce la burocrazia e si accorciano notevolmente i tempi di erogazione che possono essere anche solo di 24 ore.

Ecco quindi che, attraverso sistemi di analisi dati più intelligenti e funzionali, si riesce a far entrare anche le piccole aziende all’interno di un sistema di accesso al credito innovativo, dove i finanziatori sono direttamente in contatto con gli imprenditori e questi ultimi hanno la possibilità di sviluppare la loro idea di business creando posti di lavoro e alimentando sistemi che portano ricchezza diffusa.

Gli effetti sul lungo periodo del Coronavirus sono ancora da valutare, ma di sicuro stiamo già assistendo a un aumento della richiesta di prestiti e la crisi porterà inevitabilmente a un’accelerazione nei processi di digitalizzazione degli strumenti finanziari, tra i quali il lending crowdfunding avrà un ruolo di leadership.

0 Shares:
You May Also Like