La situazione economica globale in questo momento storico è più che mai incerta: siamo di fronte a contingenze straordinarie, che ci spingeranno a ripensare completamente le nostre abitudini di vita, le nostre scelte politiche e anche il nostro approccio al denaro.

In circostanze di profonda incertezza come queste solo una cosa è, purtroppo, certa: il mercato è e sarà nel prossimo futuro, estremamente volatile.

Proprio in questi momenti è necessario rivedere tutta la nostra strategia di investimento per poter far fronte ai possibili imprevisti e non farsi cogliere impreparati.

Il miglior consiglio che si possa dare a qualsiasi investitore, ora più che mai, è quello di diversificare il suo portafoglio introducendo anche strumenti nuovi e interessanti come il lending crowdfuninding.

Cos’è il lending crowdfunding e come funziona

Il lending crowdfunding è un fenomeno che ha registrato un notevole incremento negli ultimi anni anche nel nostro Paese.

Si tratta di una forma di finanza alternativa che permette di diversificare il proprio portafoglio investendo su progetti, aziende o imprenditori.

Il lending crowdfunding si presenta come una forma di prestito tra privati mediato attraverso piattaforme che si prendono la responsabilità di selezionare, a monte, i richiedenti analizzando il loro profilo di rischio.

Il lending crowdfunding, dunque, è un investimento a rischio contenuto che ha un altro innegabile vantaggio per il mercato in generale: arginare il credit crunch immettendo liquidità e aiutando aziende e imprenditori in crescita che, in futuro, potrebbero costruire fibre solide del tessuto economico del Paese.

Perché scegliere il lending crowdfunding

Il lending crowdfunding nasce dal principio che i capitali immobilizzati, quelli, cioè, che vengono tenuti da parte in maniera infruttifera, possano essere reimmessi sul mercato e servire come carburante per progetti che avranno successo sul lungo periodo.

Quindi, il primo vantaggio per chi presta i soldi attraverso le piattaforme di lending crowdfunding è quello di avere un ritorno economico dato dagli interessi che riscuoterà sulla somma prestata.

In tempi di alta volatilità dei mercati, inoltre, il lendindg crowdfunding si rivela un investimento più sicuro sul medio e lungo periodo, la scelta ideale per chi vuole differenziare il proprio portfolio per ridurre i rischi in un momento di turbolenza finanziaria.

Quindi investire in lending crowdfunding è sicuramente più consigliabile che tenere il proprio denaro fermo, ma è anche un’ottima scelta se si vuole diversificare il proprio portfolio di investimenti obbligazionari o azionari.

Inoltre, il lending crwodfunding sul lungo periodo può garantire addirittura profitti maggiori di un’entrata fissa o dell’investimento nell’oro.

Per avere un’idea delle cifre, un investimento in lending crowdfunding sul lungo periodo ha un ritorno dell’8% o 9% contro un dividendo medio del 6% o 7% delle azioni che performano meglio.

Dunque il lending crowdfunding è davvero un ottimo strumento finanziario da prendere in considerazione per avere un portafoglio di investimenti equilibrato e ben calibrato per poter affrontare anche i tempi più incerti di volatilità del mercato.

0 Shares:
You May Also Like