Statistiche Luglio 2015

Cliccando qui le statistiche Smartika aggiornate al 31 luglio 2015!

Pubblicato in Aggiornamenti, My Smartika, statistiche

48 Risposta a “Statistiche Luglio 2015”

  • lorenzo crudi says:

    Salve,
    La mia esperienza da vecchio prestatore dai tempi di zopa.
    Negli ultimi anni ho messo in totale 3000 euro da prestare.

    A oggi ho 40 richiedenti in ritardo, 15 in default, zero (!!!) ristrutturati.

    Non solo non avrò alcun guadagno, ma non riprendero’ nemmeno il mio capitale iniziale.

    La perdita percentuale è in doppia cifra.

    Che senso ha pubblicare in homepage tassi di prestito del 5, 6 % se poi le perdite reali sono il doppio ?????

    • Tomaso says:

      @ Lorenzo Crudi

      Vero, la performance del portafoglio non è stata soddisfacente. Ma dell’importo versato € 2000,00 fanno riferimento a posizioni coperte da Smartika Lemder Protection il che rende la remunerazione dell’investimento in termini percentuali ben diversi dal passato.

  • spartacone says:

    Ristrutturati.
    isasgb
    vincenzodg
    In linea di principio sembra una buona idea. ma visto che gli ultimi versamenti (in grande ritardo) sono di febbraio e aprile 2015, che senso ha questa voce “ristrutturati” ? Non c’è nessuna info sui nuovi impegni presi dai debitori, non vedo la differenza con le altre voci “perdite,ritardo e non incassato”.
    Un vecchio zopiano a cui continua a piacere l’idea di fondo ma che nonostante i cambiamenti vede ancora grosse criticità: info, dati aggiornati e recupero crediti.
    Grazie

    • Tomaso says:

      @ Renato Paradisi

      Lo stato “ristrutturato” a fronte delle attività in esser riguarderà esclusivamente le posizioni che effettivamente stanno corrispondendo un piano di rientro, senza tenere in considerazione posizioni che invece non stanno vedendo il pagamento delle rate.
      Le criticità presenti giustamente indicate e riassunte diventeranno dei plus della nostra attività.

  • Giuseppe says:

    Ormai dopo circa un anno e fortunatamente solo 100 euro investiti solo per provare, ho capito che è solo una rimessa, su 11 persone a cui ho dato in prestito i miei soldi, in 4 sono in ritardo o non pagheranno piú. Andrà a finire che alla fine mi rientreranno parte di interessi senza il capitale, ormai assottogliato.

    • Tomaso says:

      @ Giuseppe

      Dai nostri riscontri alla data odierna due sono i richiedenti non in linea col pagamento delle rate con € 2,76 non corrisposto in linea capitale. Di contro, sono stati incassati € 6,18 di interessi con una ritenuta d’acconto di € 1,75; inoltre, vi è un importo non offerto di € 4,01.
      In virtù di quanto sopra la posizione del tuo investimento è tutt’altro che deficitaria.

  • Michael says:

    E’ incredibile quanto un progetto come il Vostro possa aiutare persone che hanno bisogno di una mano in questo periodo di crisi ormai prolungato fin troppo nel tempo. Persone che come me vorrebbero vedere realizzarsi un loro piccolo progetto (nel mio caso una automobile usata) e che date le circostanze è difficile poterlo realizzare se non attraverso un finanziamento, lasciando così quasi del tutto intatto lo stipendio mensile, che oggi come oggi serve a tutti per sopravvivere.
    Con questa possibilità che voi prestatori date, attraverso Smartika, a persone che onorerebbero i loro debiti fino alla morte (d’altronde ci state aiutando nel momento di bisogno, è dovere e piacere ripagarvi economicamente oltre che con un Grazie) diventa invece più fattibile, senza la necessità assoluta di doversi rivolgere a banche che, personalmente, ritengo siano una piaga per il nostro Paese purtroppo.
    Spero di avere la possibilità di ripagarvi e anticipatamente, qualunque sia l’esito della mia richiesta di prestito, ci tengo a dirvi che sostengo questo progetto e che ritengo sia un possibile punto di rinascita per alcune famiglie italiane oneste. Grazie a tutti, cordiali saluti, Michael.

  • Lorenzoa380 says:

    Buongiorno, sono un prestatore.
    Vedo con molto dispiacere che alcuni richiedenti, e nella fattispecie bboy92 e ovpi3006, dopo aver preso i soldi non hanno mai corrisposto neanche una rata. Entrambi sono dipendenti a tempo pieno, mi chiedo se avete verificato bene le loro posizioni prima di erogare o se magari è possibile sapere che fine faranno i ns soldi prestati a tali soggetti.
    Noto anche che alcuni richiedenti hanno rate dei mesi scorsi saltate o pagate parzialmente, mi chiedo se i richiedenti ne siano consapevoli (visto che poi le successive le saldano in tempo).
    Succedono cose strane eh!
    Un saluto e buon lavoro

    Lorenzoa380

    • Tomaso says:

      @ Lorenzoa380

      Nel caso di richiedenti che risultano esser dipendenti, una delle attività che, tra le altre, viene svolta, nel pieno rispetto della privacy del cliente, è quella di effettuare una telefonata sul luogo di lavoro, così appunto da poter appurare effettivamente che la persona non abbia fornito indicazioni mendaci riguardo la sua posizione occupazionale.

  • Daniele says:

    Buongiorno, ho notato che le statistiche sono ferme a luglio. Sono previsti degli aggiornamenti?

    Grazie.

  • Emilio60 says:

    Sono anni che sentiamo la locuzione “a breve”….

    • Tomaso says:

      @ Emilio60

      Vero, è capitato a volte che alle parole siano seguiti pochi fatti concreti. Ed è una critica che riceviamo, insieme ad altre, con toni costruttivi e sui basare reali attività non più a breve ma a brevissimo termine.

  • Gianni says:

    Faccio parte della famiglia Smartika da Gennaio di quest’anno. E’ possibile conoscere il tasso di prestiti in sofferenza? Io dopo nove mesi ho un 11,5% di non pagato (mi pare di capire che tale tasso si ben superiore a quel 7,1% indicato da Tomaso in un post precedente). Se continua così, visto che il tasso di interesse è più o meno la metà, significa che il mio capitale si assottiglierà sempre più. L’unica che ci guadagna naturalmente è Smartika che indipendentemente dall’andamento dei pagamenti si trattiene mensilmente la quota dovuta dai prestatori.

    • Tomaso says:

      @ Gianni

      In caso di prestito segnalato in conclamato ritardo la commissione viene sospesa.
      Per quanto concerne il tasso di sofferenza esso si diversifica dalle posizioni che presentano delle irregolarità nei pagamenti e che vengono codificate come “non incassato”, che credo sia l’ambito di cui tu parli.

  • Luca says:

    Salve, volevo un chiarimento sui ristrutturati: ho 2 utenti ho cui ho fatto un prestito (michelama86,genegene74) in stato ristrutturato; questi 2 utenti , dopo la ristrutturazione hanno pagato 2 rate (ad inizio anno) e poi non hanno più pagato. Nella loro scheda c’è scritto ‘hanno concordto un piano di rientro’ ma in cosa consisteva questo piano di rientro? lo stanno corrispondendo?

    • Tomaso says:

      @ Luca

      Entrambi hanno in essere un piano di rientro con sottoscrizione di cambiali e stiamo attendendo il relativo buon fine.

  • Caterina says:

    Buongiorno a tutti,
    noto come ormai la distribuzione delle offerte sia schiacciata sui tassi più alti. Passando dal tasso massimo, ad uno successivo si vede che si perdono il 40-50% delle offerte. E’ forse il caso di allargare la banda di variazione possibile in modo da permettere ad ogni prestatore una migliore modulazione dell’offerta. Grazie mille

    • Tomaso says:

      @ Caterina

      Al momento vi è una forte richiesta di prestiti e rileviamo come le offerte siano effettivamente schiacciate verso l’alto. Se ho ben interpretato quanto segnalato, devo segnalare che un ulteriore apertura dei tassi comporterebbe ragionevolmente un innalzamento dei TAEG delle richieste di prestito

      • Caterina says:

        Buongiorno, hai interpretato perfettamente. Ci sono mille scalini verso il basso che non usa nessuno e tutti ammassati nell’ultimo tasso; alcuni prestatori magari bloccano la categoria perchè vorrebbero un tasso più alto. Allargando la flessibilità ci sarebbe un mercato forse più ampio e sicuramente più realistico delle aspettative dei prestatori

  • Luca Vitale says:

    ma le situazioni degli incagli debitore per debitore le aggiornate o no???

    • Tomaso says:

      @ Luca

      Tutta l’attività di recupero crediti è oggetto di completa revisione, ivi compresa la modalità di segnalazione delle posizioni in ritardo.
      E riguardo l’intento è quello di fornire realmente a breve un riscontro oggettivo che possa esser volano ad una crescita che non può fare a meno dei prestatori

      • Donato says:

        Mi aggancio e ne approfitto per fare una domanda:
        Cosa vuol dire questo commento su monobar “18/09/2015 Siamo riusciti a interloquire col debitore il quale ha incaricato il fratello della gestione della sua posizione” ?

        Non si capisce cosa dovrà gestire il fratello e soprattutto quando dovrà farlo.

        Inoltre, come ho già richiesto in altri canali ufficiali, gradirei avere notizie riguardo i seguenti richiedenti in ritardo:
        alex301990
        luigielia
        cino90
        cyanogens4
        BARON1957A

        Continuo ad essere scontento della vostra gestione. Sono pronto a cambiare idea ma tutto cio’ dipenderà solo da voi.

        Saluti
        Donato

        • Tomaso says:

          @ Donato

          Relativamente a monobar, il cliente aveva dato mandato al fratello, un legale, la gestione della sua posizione nei nostri/dei prestatori confronti
          Quanto alle altre tue posizioni esse hanno iniziato ad esser aggiornate e verranno ultimate nei prossimi giorni.
          Capiamo e condividiamo l’insoddisfazione: come avrai visto con la mail di auguri dello scorso Dicembre nuove procedure e una struttura interna maggiormente consolidata ci consentono di poter seguire questa attività con maggiore capillarità fornendo aggiornamenti più puntuali.

  • ultraanziano says:

    Ma non ci sono più commenti perchè tanto le risposte erano sempre le stesse, o avete bloccato la funzione?

  • Aldo Ghezzo says:

    chiedo notizia anche di
    vincenzodg
    in quanto bene o male è da metà 2014 che non paga ed è ancora nei non incassati nonostante le mensilità non pagate siano ben superiori a 3.
    isasgb
    doveva chiudere il finanziamento esattamente un anno fa ma mancano ancora 4 rate ed è ancora fra i non incassati.
    mclaine76
    ha 4 rate in ritardo e la prossima sarà al 1 ottobre e faranno 5
    cristina1965
    ha 4 rate non pagate fra fine 2014 e inizio 2015 e ora paga regolarmente, il pregresso è abbonato?
    Altra domanda – Ristrutturato che significa?

    • Tomaso says:

      @ Aldo Ghezzo

      Tutte le posizioni sono in fase di aggiornamento, operazione che verrà ultimata nel corso dei prossimi giorni.
      Per quanto attiene alla tua ultima domanda, nessun importo, fatto salvo possibilità di chiusura a stralcio delle posizione, verrà abbuonato: cristina1965 non ha alcun accordo ad oggi di chiusura a stralcio.

  • Aldo Ghezzo says:

    Buongiorno,
    solo una domanda, mi trovo la persona indicata nel gruppo ritardi quando l’ultimo pagamento è del 21 giugno 2013 e nelle indicazioni mi dite che a gennaio 2015 farete una nuova verifica. come è andata a finire, sempre che 9 mesi siano sufficienti per fare tale verifica
    gaefafuec
    21/11/2014 Il cliente segnala di esser stato oggetto di una truffa che non gli consente di adempiere al momento ai pagamenti: cadenziamo nel mese di Gennaio nuova verifica

  • FRANCESCO says:

    OT – il prestito tra privati di Smartika si avvicina sempre più alle dinamiche delle banche, per la prima volta è stata effettuata una “surroga”, la debitrice mire38 ha ristrutturato un suo debito del 2013 ad un tasso con un nuovo debito, sempre in smartika, ad un tasso più basso.
    Non mi era venuta in mente una possibilità del genere, da prestatore ho “perso” pochi centesimi di interessi tra il vecchio debito e il nuovo però sono contento per la debitrice che avrà più facilità a pagare una rata più bassa!

    • Tomaso says:

      @ Francesco

      Non si tratta di una surroga: la cliente ha chiesto della nuova liquidità ed abbiamo provveduto alla chiusura del prestito in essere per aprirne uno nuovo che, in virtù delle condizioni di mercato, le ha consentito di ottenere un tasso migliorativo.

      • FRANCESCO says:

        Per la surrogasi trattava di una “battuta” non riuscita, ultimamente se ne fa un gran parlare come motore che fa girare i capitali per i prestiti finalizzati alla casa anche se in sostanza è un utile strumento per risparmiare piuttosto che un qualcosa di positivoper le banche.
        Volevo sapere se è possibile in futuro implementare le statistiche inserendo anche il numero di prestatori che aderiscono a smartika lender protection per singolo mercato e se è possibile aggiungere una colonna in “a chi ho prestato” con l’indicazione di chi ha aderito piuttosto che dover aprire ogni singolo richiedente per scoprirlo.
        E comunque avanti così!!!

        • Tomaso says:

          @ Francesco

          Implementazioni saranno sicuramente possibili: segnalo comunque che tutti i prestatori sono coperti da Smartika Lender Protection

  • Donato says:

    Buongiorno,

    Sono molto contento che abbiate introdotte delle novità. Per noi significa molto vedere che smartika si sta muovendo cercando di darci dei mezzi di supporto. Però, sono sincero, non ho capito quale sia il vantaggio in quello che sostenete nella vostra ultima comunicazione. Cito le vostre parole “con l’obiettivo di renderTi un servizio migliore e informazioni sempre più chiare sui fondi da Te investiti sulla piattaforma Smartika, gli importi “in ritardo”, che fino a ieri comprendevano sia il capitale scaduto sia quello “a scadere”, da oggi comprenderanno unicamente il capitale scaduto.”
    Preferivo di gran lunga la precedente visualizzazione (saltava subito all’occhio quali erano realmente i capitali in sofferenza).

    Nota polemica: forse questa ultima novità è più “comoda” per voi per evitare allarmismi?

    Attendo spiegazioni. Anche tecniche.

    Grazie mille in anticipo.
    Saluti
    Donato

    • Tomaso says:

      @ Donato

      Si tratta di una modifica che consente una reale fotografia delle posizioni e dei crediti.
      Essa, come segnalato in altro commento, rappresenta uno dei primi passi attraverso i quali contiamo di rendere minimali le incidenze dei ritardi sui prestatori.

  • cecco1971 says:

    dopo questo modo di presentare le statistiche mensili,adesso si rendono anche i prestiti in ritardo non valutabili.io ero più o meno al 4% di “in ritardo”,e già era un dato non veritiero visto che avevo ed ho ancora alla voce “non incassato” diversi prestiti con 5 e più rate non pagate;adesso,come per incanto, ho lo 0,73% di prestiti “in ritardo”!evviva….magari fosse vero!

    • Tomaso says:

      @ cecco1971

      Uno degli obiettivi del prossimo futuro è quello di rendere sempre meno impattante sui lenders l’ambito dei ritardi e delle insolvenze e quest variazione si indirizza in tal senso.

      • cecco1971 says:

        scusami, ma non ho capito il senso della risposta.io penso che se un richiedente passa a recupero crediti,ci passa perchè non ha pagato 6 rate giusto? però al recupero passano anche tutte le altre rate successive…. allora perchè mettere come dato solo le rate fino a quel momento non pagate quando c’è in corso il recupero crediti sul totale della somma da recuperare? io credo che era meglio lasciare la cifra totale dei ritardi come prima, e magari mettere come voce aggiuntiva i ritardi come li presentate ora.
        P.S. complimenti per l’ottimo lavoro fatto a livello pubblicitario,non si erano mai visti tutti questi richiedenti! dovessero migliorare le garanzie,non esiterei ad aumentare il mio investimento in smartika.

        • Tomaso says:

          @ cecco1971

          Allorquando una posizione viene codificata in conclamato ritardo e la decadenza del beneficio del termine non ha esito, il credito diventa tutto esigibile ma rimane il fatto che se il debitore pone le concrete condizioni per poter recuperare le rate arretrate e pianificare il pagamento di quelle a scadere è sconsigliabile un recupero immediato di tutto il dovuto.

  • Giovanni says:

    salve, vorrei sapere come evolverà la situazione del richiedente Crispi che, da tabella rate, risulta aver “saltato” la rata di Luglio pur avendo pagato quella di Agosto.

  • Nicola Giannotta says:

    A prescindere dalle statistiche di luglio, credo sospenderò il mio status di ri-prestito automatico … Tutte le cose richieste (posizioni errate o diverse rispetto a quanto realmente incassato) non sono state ancora corrette dopo diversi mesi …

    • Giacomo Veltri says:

      E’ esattamente quello che ho fatto io da un anno a questa parte. Qui chi presta ha solo da perderci. Qualche debitore che non paga e ti bruci tutti i guadagni. Se chiedi aggiornamenti ti rispondono sempre nello stesso modo. Piani di rientri concordati ma dopo mesi nessun pagamento. Il recupero crediti che non mi sembra stia dando molti risultati.
      Oltre ad aver fermato il prestito appena posso esco da questa piattaforma, spero col minor danno possibile.

      • Tomaso says:

        @ Giacomo

        La nostra presente e prossima attività contiamo possa farti cambiare idea e di vederti così ancora completamente attivo sulla nostra piattaforma.

  • Giuseppe says:

    Salve, è bello vedere che la piattaforma si avvia a funzionare come dovrebbe. Tuttavia noto che dopo la gestione zopa, anche con smartika si riaffacciano richiedenti che manifestano problemi vari a restituire quantomeno il capitale.

    Potreste aggiornare le informazioni presenti nelle varie schede (Mi limito ai richiendenti della gestione Smartika , per la gestione zopa ormai dubito che i prestiti verranno mai recuperati)

    gaefafuec (ultimo aggiornamento 31/01/2015)
    sappiamo che l’hanno truffato e non può restituire e dovevate verificare a gennaio 2015. esito dello verifica ad agosto 2015?

    ninoeenza (ultimo aggiornamento 04/02/2015)
    il richiedente deceduto (nel 2014?), condoglianze, ma i contatti vedova che ha sottoscritto il prestito che esito hanno avuto?

    BARON1957A (nessun aggiornamento)
    sappiamo che si è cambiato la macchina ad agosto 2014 e ha smesso di pagare a novembre 2014.
    Piacerebbe anche a me cambiarla, possiamo pignorare la sua?

    Per i buonisti a cui il mio post sembrerà cinico, a me piace l’idea di zopa/smartika di aiutare il prossimo disintermediando i prestiti e offrendo tassi inferiori a quelli bancari. Li faccio anche senza interesse su Kiva che presta nei paesi del terzo mondo e presenta un tasso di insolvenza del 0.01% , mentre nei prestiti fatti verso i miei compatrioti (nel mio personalissimo caso) il tasso di insolvenza compresa la gestione zopa rasenta il 20%.
    Evidentemente o i paesi del terzo mondo stanno meglio dei miei compatrioti, o forse i miei compatrioti son più “furbi”
    A voi l’ardua sentenza.

    • Tomaso says:

      Intanto grazie per il supporto all’attività e per credere al nostro progetto. L’attività di recupero crediti e l’aggiornamento delle posizioni è oggettivamente stato un ambito su cui dover lavorare e a breve inizieranno ad esserci i primi frutti.

      Per quanto concerne la differenza tra insolvenze nei vari Paesi è difficile effettuare una debita comparazione, e per gli importi richiesti e per le finalità: entrando nello specifico per le famiglie consumatrici le sofferenze lorde sono a Luglio 2015 il 7,1% del finanziato.

      A disposizione per altre informazioni.

      Cordiali saluti

  • Giovanni says:

    Si attendono ancora aggiornamenti su molte schede debitore

    • Tomaso says:

      @ Giovanni

      Tutta l’attività di recupero crediti è in fase di revisione e con essa anche modalità di aggiornamento delle posizioni.

  • Gianluca says:

    Sempre peggio… questo mese siamo arrivati a 26 ritardi, 16 non incassato su un totale di 140 prestiti… siamo al 30% di probabili perdite….
    Forse, ai ritardatari, andrebbe ricordato che i soldi non provengono da banche ma sono i risparmi di altre persone…

    • Emilio60 says:

      Guarda che anche i soldi cosiddetti “delle banche” sono i soldi di altre persone!


Per favore lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Current day month ye@r *