il social lending protagonista di una continua crescita

La stampa 23/9/2014

Su “La Stampa” di oggi è stato pubblicato un articolo, a firma di Giuseppe Bottero, sul “boom silenzioso dei prestiti tra privati”. Il giornalista spiega che in Italia questa forma di investimento cresce silenziosamente, grazie alle due piattaforme presenti sul mercato italiano. Bottero nel suo articolo afferma che: “Quella dei prestiti tra privati è una strana corsa che si sviluppa attraverso piccoli desideri realizzati online, obiettivi che un tempo si sarebbero costruiti a rate. Questo nonostante siano guardati con sospetto, se ne parli da anni e siano sottoposti a regole restringenti” ma sostenendo anche che perfino il presidente Consob Giuseppe Vegas ha di fatto sdoganato il fenomeno delle “forme innovative di intermediazione non bancaria”. Anche le banche stanno monitorando il fenomeno, in alcuni casi perfino alleandosi con le piattaforme, soprattutto dopo l’annunciato IPO di Lending Club, alleata di Google, che è stata valutata cinque miliardi di dollari. Il social lending è un’attività innovativa, etica ed a forte impatto sociale che, seppur silenziosamente, è protagonista di una crescita inarrestabile.

Tags: , , ,

Pubblicato in Aggiornamenti, media, My Smartika

4 Risposta a “il social lending protagonista di una continua crescita”

  • accio (Alessandro) says:

    w la nuova legge di stabilità 🙁

    A proposito di questa, quale sarebbe l’impatto su Smartika?
    Un saluto

    • Tomaso says:

      @ accio

      Se il tema è quello delle pensioni che verranno corrisposte non più il primo del mese ma il giorno 10, daremo la possibilità ai pensionati che ne faranno espressa richiesta di modificare la data di scadenza dei pagamenti spostandola al 21 di ogni mese.

  • accio (Alessandro) says:

    La crescita è inarrestabile, ma la tassazione pure!
    Possibile che la legislazione italiana non riconosca la finalità sociale? Uno sgravo fiscale a fine anno sarebbe una bella cosa o perlomeno una tassazione agevolata.
    Su questo fronte non si muove nulla?

    • Lorena says:

      @ accio
      Smartika ha partecipato – e continua a partecipare – a workshop inerenti l’economia e la finanza sociale durante i quali più volte ha segnalato la necessità di una tassazione che non sia penalizzante rispetto ad altre forme di investimento. Inoltre ti segnalo che qualche giorno fa è stato presentato alla Camera il Rapporto italiano della Social Impact Investment Task Force istituita in ambito G8 e fra le altre cose è stata chiesta una tassazione agevolata per gli investimenti ad impatto sociale.

      Lorena


Per favore lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Current day month ye@r *