Meno gradi di intermediazione? Vi presentiamo il microcredito by Zidisha

Gli appassionati che ci seguono da tanto tempo si ricorderanno che cinque anni fa in questo stesso periodo vi stavamo presentando Kiva, la prima piattaforma al mondo che ha dato il calcio di inizio alla diffusione del microcredito p2p tra Paesi sviluppati e Paesi in via di sviluppo.

Anche se cinque anni sembrano un batter d’occhio, ai tempi del web la storia del microcredito si sono fatti passi da gigante. Dal 2007 infatti sono sbocciate numerose piattaforme in tutto il mondo, le quali hanno sperimentato vari modelli di finanziamento di prestiti online forgiandosi in maniera differente in base ai destinatari del prestito, la finalità, e l’interazione più o meno diretta tra le parti interessate. Kiva stessa, che al tempo era neonata, ha raggiunto ad oggi risultati ottimi (oltre mezzo milione di prestiti finanziati da inizio attività), registrando una crescita annuale esponenziale.

Tra le realtà più interessanti, vogliamo oggi presentarvi Zidisha: primo servizio di microprestiti che offre interazione diretta tra lenders (prestatori) e borrowers (richiedenti) su un piano internazionale. Zidisha, proprio come altre realtà che operano tra Paesi sviluppati e Paesi in via di Sviluppo, dà la possibilità a chiunque utilizzi il web di fare microprestiti a individui svantaggiati nei Paesi più poveri del mondo per avviare una piccola attività imprenditoriale che generi un guadagno per le loro famiglie.

ZidishaMa andiamo a vedere in cosa cambia il modello seguito da questa piattaforma rispetto a Kiva ed altre piattaforme. Una delle grandi novità introdotte da Zidisha risiede nel fatto che i borrowers stessi pubblicano le loro richieste di prestito online e comunicano direttamente con i lenders via via che l’attività imprenditoriale matura, eliminando così l’intermediazione delle istituzioni locali di micro finanza cui solitamente si appoggiano le altre realtà simili: questa caratteristica fa così di Zidisha la prima vera piattaforma peer-to-peer orientata a borrowers nei Paesi in via di sviluppo. Tagliando un grado di intermediazione, Zidisha si serve di tecnologie che coinvolgono web e telefoni cellulari per diffondere i servizi chiave necessari ad affrontare le barriere geografiche tra lenders e borrowers – verifica di storia creditizia, trasferimenti low-cost di denaro, etc – uscendo successivamente di scena per lasciare protagonisti gli attori principali del prestito. In questo modo, connettendo direttamente i piccoli imprenditori con i mercati internazionali di peer-to-peer lending permette a questi di originare un capitale iniziale nel modo più semplice e soprattutto conveniente di quanto non sia mai stato possibile nelle loro località: se il tasso di interesse medio globale per prestiti di micro finanza si aggira intorno al 40%, quello medio pagato dai richiedenti di Zidisha è intorno al 9%.  Se state pensando che sfrondare l’intervento delle istituzioni locali di micro finanza renda il meccanismo troppo rischioso, vi smentiamo subito: in tre anni di operazione Zidisha ha registrato un tasso di restituzione superiore al 97% su un totale di più di mille prestiti erogati (perfettamente in linea con le altre piattaforme nel settore).

In più, a differenza di tutte le altre realtà che operano nel settore del microcredito p2p, in questo modello viene offerta una novità attraente per i prestatori: se nella maggior parte degli casi si fa leva sulla filosofia social per giustificare l’assenza di remunerazione del capitale messo in prestito, nel caso di Zidisha il denaro prestato viene restituito con gli interessi maturati.

Di recente siamo entrati in contatto con la Fondatrice e Direttrice di Zidisha, Julia Kurnia, la quale ha mandato due righe di saluti a tutta la comunità di Smartika:

“I’d like to thank the Smartika community, because direct peer-to-peer lending services like yours are an inspiration for Zidisha. The internet, crowdfunding, and real connections between individuals can transform the range of opportunities available to people everywhere – and help all of us bring about a better world.”

Se volete approfondire, trovate tutte le informazioni su www.zidisha.org.

Tags: , , ,

Pubblicato in Aggiornamenti, off topic?

4 Risposta a “Meno gradi di intermediazione? Vi presentiamo il microcredito by Zidisha”

  • Lorenzo says:

    Un piccolo dettaglio, solo per dovere di cronaca: con Zidisha l’ammontare del prestito è calcolato in dollari ma, una volta consegnata al debitore l’equivalente in moneta locale, la somma restituita è calcolata sempre nella moneta locale.

  • Zaco says:

    Grazie della notizia.
    Anche questo è Smartika.

  • CLAUSMI says:

    potrebbe nascere una collaborazione tra voi e loro?? non sarebbe una cattiva idea

  • freilech says:

    in tre anni di operazione Zidisha ha registrato un tasso di restituzione superiore al 97% su un totale di più di mille prestiti erogati (perfettamente in linea con le altre piattaforme nel settore).

    … allora Zopa ha da lavorare al riguardo ….


Per favore lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Current day month ye@r *